La facciata del complesso Sant’Agostino

Ago Modena Fabbriche Culturali, uno spazio di dialogo tra sapere scientifico e sapere umanistico.

Sede del progetto è l’ex-ospedale Sant’Agostino, interessato da importanti lavori di riqualificazione, che restituiranno alla città gli ambienti del complesso monumentale nella nuova veste di “fabbriche culturali”.

AGO Fabbriche Culturali è l’hub culturale di Modena. Nato grazie alla collaborazione tra Fondazione di Modena, Comune di Modena e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, sarà il polo cittadino dove connettere cultura digitale e cultura umanistica; un luogo capace di valorizzare ed unire il lavoro di chi si occupa di materie umanistiche, di scienza, di tecnologia, di intelligenza artificiale, di innovazione educativa.

AGO Modena Fabbriche Culturali rappresenta, per l’entità dell’investimento, per le dimensioni dell’intervento, per l’ampiezza e la qualità dei partner coinvolti, uno dei progetti culturali più importanti e significativi degli ultimi anni a livello nazionale.

Il complesso si estende per oltre 40 mila metri quadrati e ospita la Farmacia Storica ed il Teatro Anatomico, entrambi risalenti alla seconda metà del Settecento e recentemente restaurati.
La conclusione dei lavori è prevista nel corso del 2024 e riguarda interventi per circa 11mila metri quadrati comprendenti circa la metà dell'intero complesso.

Tra i primi interventi, è stato innalzato un imponente ponteggio sulla facciata principale per ospitare un allestimento grafico da 100 metri per 18 metri di altezza; una comunicazione spettacolare ad altissimo impatto visivo (progetto di Alpaca - www.alpacaprojects.com). 
Alla base della struttura si potrà ammirare l'installazione fotografica 'Come and See' di Francesco Jodice dove dodici grandi foto, immaginate come aperture sul cantiere, sono affiancate le une alle altre, creando un'installazione urbana di oltre 70 metri.
La facciata del complesso Sant’Agostino diventerà inoltre una “tela” per spettacoli notturni di video mapping.

Printing Solutions, è stata scelta dal committente per la realizzazione del maxi telo in rete mesh (pvc microforato) per rivestire l’intera facciata. 
Il nostro team specializzato in progetti di "building wraps" ha impiegato quattro giorni tra stampa-confezionamento “sartoriale” e due giorni per il montaggio in tempi record. 

La copertura, 2.000 metri quadrati di pvc microforato, è stata stampata con tecnologia inkjet su EFI™ VUTEk® 5r+ la stampante roll-to-roll LED da cinque metri tra le più avanzate per prestazioni ed efficienza, dotata di tecnologia UltraDrop™ con teste di stampa da 7 picolitri native con indirizzamento effettivo multi-goccia per una qualità di stampa ad altissima definizione (1.200 dpi).